MEDICINA NATURALE

OMEOPATIA

E’ un metodo clinico, diagnostico e terapeutico basato sulla “legge dei simili” (afferma che è possibile curare e guarire un malato somministrandogli una sostanza che, nell’uomo sano, riproduce i sintomi caratteristici della sua malattia) e sull’uso di medicinali, i rimedi omeopatici che derivano dal mondo vegetale, animale e minerale, utilizzati in dosi estremamente diluite.

Tali diluizioni garantiscono la totale assenza di tossicità ed effetti collaterali (se usati correttamente); i rimedi omeopatici, vengono infatti normalmente utilizzati anche in gravidanza e nella prima infanzia.

La malattia non è un’affezione che interessa una parte del corpo umano, ma è la manifestazione di una condizione disarmonica generale di cui la malattia è la manifestazione patologica più evidente.

Il rimedio omeopatico favorisce l’azione innescata dall’organismo rispettandone e facilitandone i meccanismi di reazione fisiologica. Anziché combattere direttamente lo stato patologico, i rimedi

omeopatici stimolano l’organismo a contrastarlo.

Oltre ai rimedi unitari propri della farmacopea omeopatica abbiamo a disposizione oligoelementi: elementi minerali che normalmente si trovano solo in tracce nell’organismo umano, ma che, nonostante la loro percentuale infinitesimale (oligo), svolgono compiti importantissimi nelle funzioni vitali dell’organismo.

Litoterapia dechelatrice: una bioterapia basata sull’uso di minerali interi, diluiti e dinamizzati, secondo la metodologia omeopatica, la cui somministrazione consente la liberazione di ioni “chelati”, ovvero imprigionati, rimuovendo i blocchi enzimatici causa di patologie.

Secondo i dati della letteratura scientifica internazionale, le patologie più frequentemente trattate con l’omeopatia sono:

 

  • allergie respiratorie
  • atopie
  • turbe gastrointestinali
  • patologie ostetrico-ginecologiche
  • patologie otorinolaringoiatriche
  • patologie dermatologiche
  • trattamenti post-chirurgici
  • sindromi infiammatorie (inclusa reumatologia)
  • infezioni respiratorie ricorrenti
  • patologie post-traumatiche
  • patologie dell’apparato vascolare
  • malattie neurologiche

OMOTOSSICOLOGIA

L’OMOTOSSICOLOGIA è basata sullo studio dei fattori tossici per l’uomo, chiamati omotossine, identificati

come la causa cui ricondurre etiologicamente tutte le malattie. L’omotossicologica viene considerata

una corrente dell’omeopatia moderna ed utilizza medicinali omeopatici complessi in diluizione

La medicina omotossicologica parte dagli stessi principi dell’Omeopatia classica, ma si è sviluppata sul

presupposto che una patologia è la risposta dell’organismo alle aggressioni tossiche segnala che

l’organismo ha intrapreso la lotta contro le tossine. La risposta fisiologica detrorganismo, quindi. non

deve mai essere repressa. ma anzi aiutata e potenziata nel processo di riparazione del danni causati

dalle tossine.

I protagonisti sono i farmaci omotossicologici, cioè sostanze chimiche in diluizione omeopatica

opportuna per poter innescare l’inversione dell’effetto che, intervenendo nelle reazioni enzimatiche e

sul sistema immunitario, possono attivare “sistemi difensivi* ancora In riserve.

 

FITOTERAPIA

 

E’ la più antica medicina dell’uomo e si basa sulla somministrazione di piante medicinali a scopo

terapeutico. SI tratta dl una terapia che consente di intervenire sul decorso di numerose malattie

utilizzando estratti qualitativamente controllati e standardizzati nei più importanti costituenti

chimici. Alcuni fitoterapici sono già presenti in specialità medicinali registrate, altri possono essere

prescritti sotto forma di preparazioni galeniche magistrali che prepara II farmacista per Il singolo

La fitoterapia è una possibilità di cura per:

  • sindromi ansioso-depressive
  • malattie infiammatorie croniche dell’apparato respiratorio
  • patologie osteoarticolari
  • patologie del digerente
  • malattie urogenitali
  • malattie circolatorie
  • fasi iniziali di arteriopatie e disturbi cognitivi
  • patologie funzionali dell’apparato cardiocircolatorio e digerente
  • malattie allergiche della pelle e respiratorie

 

Con la medicina naturale, in base alte problematiche emerse nella fase diagnostica, si appronta un

programma terapeutico personalizzato:

  • Terapia di drenaggio cioè di eliminazione di tossine e dei prodotti del ricambio cellulare, mediante la stimolazione degli organi di eliminazione (cute, polmoni, fegato, reni, intestino).
  • Terapie naturali di riequilibrio ormonale, immunologico, neurovegetativo e anti-infiammatorio.
  • Supplementazione di eventuali carenze nutrizionali con integratoti o nutraceutici (cioè annienti ,o componenti di alimenti) che forniscono Importanti benefici per la salute dell’uomo, non solo In termini conservativi, ma soprattutto preventivi.

I commenti sono chiusi.